10+100+1000 o Formula UNI
di damiano bianca

La realizzazione é estremamente semplice, poiché prevede 10 grammi di metolo, 100 di sodio solfito anidro e 1000 cc di acqua: i prodotti vanno sciolti in 750 cc di acqua tiepida in successione, ed a soluzione avvenuta si completa il volume con acqua a temperatura ambiente. A tal proposito é opportuno utilizzare acqua distillata, poiché a volte il sodio solfito da origine a lattescenza, probabilmente a causa dei sali minerali presenti nell'acqua della rete idrica; tra l'altro il ph dell'acqua che esce dai rubinetti non é costante.
Lo sviluppo così preparato é perfettamente in grado di lavorare perché il solfito oltre che impedire l'ossidazione, fornisce contemporaneamente il necessario grado di alcalinità richiesto dal metolo, ma per il suo uso ottimale é consigliabile diluirlo; intanto perché 10 gr/l é una concentrazione di metolo altissima, mentre come sostiene il Ghedina la dose migliore si aggira sui 3 grammi/litro, inoltre lo sviluppo é estremamente attivo ed é molto difficile controllarne i risultati. La diluizione 1+2 o 1+3 ne rende l'uso più facile evidenziandone le doti ed in ultima analisi riproponendo due prodotti del passato, il D-23 Kodak utilizzato anche da Adams ed il Ferrania R 33.
La formuma UNI per sua composizione é finegranulante, riduce la sensibilità effettiva della pellicola, infine produce negativi morbidi con alte luci contenute: si addice a scene particolarmente brillanti, e dal momento che rende facilmente controllabili i valori alti consente la sovraesposizione per recuperare pienamente i valori delle ombre. Poiché non contiene gli alcali classici come il carbonato o il borace utilizzati per tamponare e rendere costante il ph, questo sviluppo reagisce diversamente dagli altri sviluppi quandi si modificano i parametri diluizione-tempo-agitazione. Facendo una serie di test nasce una famiglia di curve densitometriche, ognuna delle quali potrebbe dimostrarsi utile in condizioni di ripresa specifiche.

Suggerisco due modi d'uso con la Tri-x 135, che con questo sviluppo si comporta bene a 100 ISO:

a) la diluizione 1+3 per il contenimento dei valori molto alti, con 10' di sviluppo e agitazione ogni 30", oppure ogni 1'.
b) La diluizione 1+2 con una soluzione al 10% di sodio solfito per ottenere grana finissima.


Quest'ultima soluzione va preparata all'istante e praticamente serve a diluire solo il metolo mantenendo costante la concentrazione di sodio solfito ottenendo uno sviluppo che potremmo chiamare 3,3 100 1000. In questo caso il tempo di trattamento é di 8' con agitazione ogni 1' e come risultato avremo un negativo dove vengono accentuati i grigi mentre le ombre e le alte luci rimangono in valori normali.
www.internetcamera.it
Progettato per Internet Explorer 4.0 o versioni successive ad una risoluzione di 800x600